Calendario Escursioni

Visualizzazioni 9.731
Lug
21
Dom
Il passo dei Contrabbandieri e il rifugio Bozzi
Lug 21 giorno intero

Domenica 21 luglio 2019

Passo dei contrabbandieri

Classica e stuzzicante escursione in alta Valcamonica con continue apparizioni di marmotte che ci accompagnano e controllano per tutto il percorso. L’itinerario che sale verso il monte Serodine, scollina alla bocchetta Bleis per condurci sull’Alta via Camuna N°2 fino al rifugio Bozzi (2.478 m) dove sarà possibile ammirare un piccolo museo dedicato ai caduti della prima guerra Mondiale e ci sarà la pausa pranzo. Poi attraverso uno scosceso sentiero in salita, si raggiunge il passo dei contrabbandieri il cui nome deriva dall’intensa attività di contrabbando del dopoguerra che proprio qui, lungo i percorsi che conducevano al passo Gavia e in Svizzera, aveva luogo. Il passo contrabbandieri delimita il confine meridionale del parco nazionale dello Stelvio; da qui si osservano alcune cime del gruppo

Rifugio Bozzi

metamorfico Ortles-Cevedale e dalla parte opposta il gruppo Adamello-Presanella. Tutta la zona presenta notevoli tracce della grande Guerra, con numerosi resti di trincee, gallerie e fortificazioni, ben conservati. Saliremo la cresta della cima Casaiole seguendo una labile traccia e superando, con la dovuta attenzione, alcune roccette fino a raggiungere la piccola Croce di vetta, dove abbiamo l’opportunità di ammirare lo splendido panorama a 360° che va dalla Presanella, al sottostante Rifugio Bozzi, alla Valle di Viso, al Corno Tre Signori, al ghiacciaio del Pisgana, al gruppo dell’Adamello e al Passo del Tonale. Il rientro si effettua con percorso ad anello che passa dalla Malga Valbiolo e dal vecchio ospedale militare di S. Bartolomeo.

resti ristrutturati della grande guerra

PUNTO DI PARTENZA: Passo del Tonale                                    DISLIVELLO: 1.000 m circa

DIFFICOLTA’: E (percorso escursionistico)                                   TEMPO DI PERCORRENZA: 7 ore + le soste

INTERESSE: PANORAMICO, NATURALISTICO, STORICO      NOTE VARIE: PRANZO AL SACCO

RITROVO: CASELLO AUTOSTRADA A4 BS CENTRO ORE 7:00

Scarica la locandina in pdf per ulteriori info ->

Visualizzazioni 10
Lug
27
Sab
2 giorni nel gruppo dell’Ortles – Cevedale
Lug 27–Lug 28 giorno intero

Sabato 27 e Domenica 28 luglio 2019
Cima Collecchio 2.958 m (al cospetto del Gioveretto)

La vetta della Cima Collecchio

Appassionante tour ad anello di due giorni al cospetto dell’elegante piramide del Gioveretto, che segna il confine nord-est nel gruppo del Cevedale. Alla testata della Val d’Ultimo si aprono numerose vie di salita, alcune più difficili, altre più accessibili. Una di queste è proprio l’escursione al Monte Collecchio (2.958 m) che, tra boschi di larici, alpeggi, laghi glaciali incastonati nella roccia come pietre preziose, vaste praterie alpine e aree rocciose simili ad un paesaggio lunare, ci permetterà di sfiorare i 3.000 m, regalandoci magnifiche vedute a 360° sul resto del gruppo Ortles-Cevedale e sul massiccio del Brenta. Il 1° giorno dopo aver visitato il parco dei larici millenari nei pressi di Santa Gertrude, su un facile sentiero, in un ridente bosco di larici, con un ultimo strappo a zig-zag, raggiungeremo al Rifugio Canziani situato a quota 2.560 m nei pressi del magnifico Lago Verde. Da qui, prima di cena, potremo proseguire verso la Vedretta Fontana Bianca al cospetto del Gioveretto. Il 2° giorno, dal rifugio,

Larici millenari

ci dirigeremo verso il Lago Lungo e saliremo prima al Giogo Nero 2.822 m e da qui, con un tratto ripido, ma non pericoloso, fino la cima del Collecchio (2.957 m): il panorama si apre immenso su tutto il gruppo. In discesa raggiungeremo il gruppo dei laghi del Corvo e il rifugio Stella Alpina per una meritata pausa prima di salire al giogo di Montechiesa e chiudere il magnifico anello nel Parco Nazionale dello Stelvio.

PUNTO DI PARTENZA:Lago Fontana Bianca 1.880 m
DISLIVELLO:1° giorno 800 m – 2° giorno 950
DIFFICOLTA’: E (escursionistico) + EE (brevi tratti)
T PERCORRENZA: 1° giorno 5 ore – 2° giorno 8 ore
NOTE VARIE: Pernottamento al rifugio Canziani

 

RITROVI: PARCHEGGIO CASELLO A4 BS CENTRO ORE 7:00

PARCHEGGIO CASELLO A4 DESENZANO ORE 7:30

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: 110,00 € (compresa ½ pensione in rifugio)

Il lago Nero

(100,00 € PER I SOCI GARDACANYON)

CON CAPARRA DI 50,00 € ENTRO IL 22 LUGLIO 2019

MINIMO 6 MASSIMO 12 PARTECIPANTI

DALLA QUOTA SONO ESCLUSI I COSTI DI TRASPORTO, EVENTUALI PARCHEGGI AUTO e GLI EXTRA AL RIFUGIO

Scarica la locandina in pdf per ulteriori info ->

Visualizzazioni 48
Ago
12
Lun
Trekking del Monviso
Ago 12–Ago 15 giorno intero
Il Re di Pietra

Dal 12 al 15 agosto 2019
Trekking di 4 giorni attorno al “Re di Pietra” Monviso

Entusiasmante trekking guidato di 4 giorni che domina, con vasti panorami, tre valli diverse (Po, Varaita, Guil) e consente di ammirare il Monviso in tutta la sua imponenza cogliendo gli aspetti più interessanti di una delle zone più belle delle

Stambecco al rifugio Giacoletti

Alpi Cozie. L’anello, con i suoi modesti dislivelli e le diverse prospettive sugli affascinanti profili del “Re di Pietra”, si presenta come uno dei più spettacolari trekking d’alta quota d’Europa. Ma è tutto il regno del Monviso che scorre davanti agli occhi dell’escursionista in un fantastico viaggio in cui al paesaggio aspro e severo delle ardite pareti rocciose del massiccio meridionale si alternano i laghetti cristallini dai riflessi verde-azzurro del Vallone delle Giargiatte, i contorti pini cembri del bosco dell’Allevé cui seguono gli splendidi specchi d’acqua dell’alta Valle Po.

Difficoltà : Escursionistica

Il rifugio Vallanta

Punti di ritrovo : PARK CASELLO AUTOSTRADA A4 BS CENTRO ORE 7:00

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: 250,00 €

ISCRIZIONI ENTRO il 31.07.19 con caparra di 50,00 €

scarica la locandina in pdf per ulteriori info ->

 

 

Rifugio Granero
Visualizzazioni 50
Set
1
Dom
CAPANNA EUROPA 2000
Set 1 giorno intero

Domenica 01 settembre Capanna Europa 2000 (e sentiero dei fiori)

Rifugio Capanna 2000

Escursione gratuita, organizzata dal Collegio Guide Alpine Lombardia in collaborazione con Regione Lombardia nell’ambito promozione della Montagna e delle sue professioni. Meta è il rifugio Capanna 2000 che è situato sul versante sud del Pizzo Arera, la sua posizione soleggiata e panoramica lo rende una meta privilegiata per escursioni di interesse naturalistico e paesaggistico. E’ raggiungibile attraverso un sentiero che in meno di un’ora porta al rifugio, oppure si segue la carrabile, che con un giro più ampio, sale più dolcemente. Dal rifugio è possibile percorre in aggiunta il “Sentiero dei Fiori”, una facile escursione naturalistica ad anello, che offre al visitatore in circa tre ore di cammino, un’innumerevole varietà di fiori endemici, di cui alcuni anche rari.

 

Lago lungo la salita

Quota massima: 2.400 m   Difficoltà: E percorso escursionistico)            Tempo: 4 ore + le soste (solo per rifugio)

Punto di partenza: fine strada poco dopo località Plassa                          Interessi: PANORAMICO, NATURALISTICO

Ritrovo: ore 09:30 presso posteggio in via Fezzoli di Zambla Alta (in auto seguire la Valseriana fino a Ponte Nossa quindi prendere a sx SP46 fino a Zambla Alta        Dislivello: 400 m per rifugio + 450 m per Sentiero dei Fiori

 

Note varie: PRANZO AL SACCO (possibilità di pranzo in rifugio a prezzo convenzionato)

Equipaggiamento: normale da escursionismo di media montagna – consigliati i bastoncini da trek

RITROVO2: BRESCIA PARCHEGGIO CASELLO AUTOSTRADA A4 BSCENTRO ORE 7:30

Scarica la locandina in pdf per ulteriori info ->

Visualizzazioni 12
Set
15
Dom
Cima Colbricon
Set 15 giorno intero

Domenica 15 settembre 2019

Nel Gruppo delle Pale di S. Martino: cima Colbricon 2.602 m 

Cima e lago Colbricon

L’itinerario si svolge in un contesto ambientale molto suggestivo con estesi panorami su Lagorai, Pale di San Martino e Catena di Cima Bocche. Il Colbricòn è una montagna a due punte contesa durante gli eventi bellici del 1916. Tale monte è il primo grande rilievo della lineare barriera del Lagorài: lungo l’intero percorso si possono scorgere resti di trincee, barricamenti, pezzi di filo spinato, barattoli, piccoli grotte belliche e appostamenti sui pendii della montagna. Al Rifugio Laghi del Colbricòn sono state trovate tracce dei cacciatori mesolitici. Gli omonimi laghetti sono verdi perle incastonate in gioielli di roccia e sono molto rilassanti. Sempre ottima la vista sulle Pale di San Martino

ITINERARIO ESCURSIONISTICO E + EE (un breve tratto)  DISLIVELLO: 800 m

Rifugio e lago Colbricon

TEMPO DI PERCORRENZA: 7 ore + le soste       PARTENZA: Malga Rolle      NOTE: pranzo al sacco (facoltativo al Rifugio Laghi di Colbricon

INTERESSI: NATURALISTICI, GEOLOGICI, PANORAMICI

EQUIPAGGIAMENTO: Calzature e bastoni da trekking, zaino con viveri e acqua, attrezzatura da alta montagna, giacca a vento, cuffia, guanti, occhiali da sole.

RITROVI: BRESCIA PARCHEGGIO CASELLO AUTOSTRADA BS CENTRO

ORE 5:30

Colbricon

DESENZANO PARCHEGGIO CASELLO AUTOSTRADA A4 ORE 6:00

 

 Scarica la locandina in pdf per ulteriori info ->

Visualizzazioni 11