Sentiero Roma

Quando:
mercoledì, 11 Agosto 2021 @ 0:00–domenica, 15 Agosto 2021 @ 23:59 giorno intero
2021-08-11T00:00:00+02:00
2021-08-16T00:00:00+02:00
Costo:
390,00 €
Contatto:
Paola
338 8328830

Dall’11 al 15 agosto 2021
Il sentiero Roma (Valmasino)   

Il pizzo Cengalo

Un entusiasmante percorso, sulle tracce del Gigiat, il leggendario caprone che vive tra questi monti. Si cammina in un susseguirsi di passi e valli, ad una quota tra 2500 e 3000 m, attraverso scenari maestosi, al cospetto di picchi verticali slanciati verso il blu del cielo. É il Sentiero Roma, una delle più celebri Alte Vie delle Alpi, terreno di sfida per i più forti atleti nel Trofeo Kima, vera e propria leggenda dello skyrunning. Percorrendolo potremo sorprenderci ed emozionarci provando attimi di vita unici che solo il contatto con la natura incontaminata può riservare.

Bocchetta Roma verso il rifugio Ponti

Quando si cammina lungo il Sentiero Roma, ci si sente un poco esploratori, persi in un mondo di ostile e grandiosa bellezza, uno di quei posti dove sogni di andare, ma dove, quando ci sei, percepisci a volte un’inquietudine che ti dice che nel regno del granito la presenza dell’uomo non può che essere un veloce passaggio, col sapore della sfida e dell’avventura. Una suggestione che, evidentemente, stuzzicò anche il gusto eroico del ventennio fascista, tanto che, nel 1928, la sezione milanese dell’allora Centro Alpinistico Italiano, pensò di dar lustro all’italico ardimento affidando alle guide della Val Masino il compito

Il sentiero della Valcodera

di tracciare un sentiero per collegare in quota le valli, comprese fra gli odierni rifugi Gianetti e Allievi-Bonacossa, itinerario divenuto poi la tappa centrale e il vero e proprio cuore dell’odierno Sentiero Roma. Il tempo ha finalmente tolto di mezzo l’alone di retorica in cui era avvolta la nascita del percorso e quello che oggi rimane è semplicemente uno dei più affascinanti (ed esigenti) sentieri delle Alpi Retiche Occidentali.

1° GIORNO: Novate Mezzola – Rifugio Brasca Dislivello:1100 m Tempo: 6 ore Difficoltà: E

2° GIORNO: Rifugio Brasca – Rifugio Gianetti Dislivello: 1300 m Tempo:7 ore Difficoltà: EE

3° GIORNO: Rifugio Gianetti – Rifugio Allievi Dislivello: 600 m Tempo: 6 ore Difficoltà: EE

Passo del Cameraccio

4° GIORNO: Rifugio Allievi – Rifugio Ponti Dislivello: 1100 m Tempo: 7 ore Difficoltà: EE

5° GIORNO: Rifugio Ponti – Novate Mezzola Dislivello: 380 m Tempo: 3 ore Difficoltà: E + 1 ora minibus

EQUIPAGGIAMENTO: ZAINO – GIACCA A VENTO (idrorepellente) – SCARPONI – FELPA IN PILE – INDUMENTI RICAMBIO – PANTALONI LUNGHI – OCCHIALI DA SOLE – SACCO LENZUOLO – BORRACCIA – VIVERI PER PRANZO – BASTONI DA TREK – OMBRELLINO – PILA FRONTALE – TESSERA CAI – CREMA SOLARE – COPRIZAINO – GUANTI – CUFFIA – CAPPELLINO – SALVIETTA – 2 MAGLIETTE TRASPIRANTI

Il pizzo Badile con il Rifugio Gianetti

 

 

 

 

 

 

 

INTERESSE: panoramico, geologico, naturalistico e storico PRANZO AL SACCO A MEZZOGIORNO

NOTE VARIE: Si consiglia di isolare il materiale di ricambio con sacchetti di cellophane

BRESCIA PARCHEGGIO CASELLO AUTOSTRADA A4 BSCENTRO ORE 6:00

Scarica la locandina in pdf per ulteriori info ->

51