Calendario Escursioni

(Visited 1.502 times, 11 visits today)
Feb
20
Sab
Ciaspolata con lo chef
Feb 20 giorno intero

Sabato 20 febbraio 2021
Escursione invernale e pranzo al Rifugio Malga Corva a Cima Rest

Verso Malga Tombea

Un’abbinata da non perdere: meravigliosa escursione con le ciaspole nella magica Valvestino dove scopriremo insieme l’ambiente invernale, unendo il piacere di camminare in sicurezza sul soffice e candido manto nevoso, ad un succulento e sfizioso pranzo, preparato da uno chef di tutto rispetto, che ci farà degustare le sue rinomate prelibatezze. L’escursione, adatta a tutti, durerà circa 5 ore (dislivello salita 600 m). Il pranzo, presso il rifugio Malga Corva, immerso in una splendida faggeta secolare, si terrà al termine dell’escursione (orientativamente verso le ore 14:00). Al termine, concluderemo l’escursione con un breve percorso che ci permetterà di tornare al punto di partenza.

MINIMO 10 partecipanti.         Ulteriori dettagli alla conferma iscrizione
RITROVI: BRESCIA PARCHEGGIO CASELLO AUTOSTRADA BS CENTRO ORE 7:00 –
VESTONE BAR ANGOLO23 ORE 7:30
La faggeta e al centro, il Rifugio Malga Corva
POSSIBILITA’ DI NOLEGGIO CIASPOLE (5,00 € / PERSONA fino ad esaurimento scorte)
Le guide si riservano di modificare la meta, in base alle condizioni meteo e di innevamento
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: 35,00 €  (CON CAPARRA DI 10,00 € ENTRO IL  17 febbraio 21) SONO ESCLUSI I COSTI DI TRASPORTO
EQUIPAGGIAMENTO DA ESCURSIONISMO INVERNALE: CIASPOLE, BASTONI DA TREKKING, ZAINO, GIACCA A VENTO, GIACCA IN PILE, GHETTE, SCARPONI, GUANTI, COPRICAPO OCCHIALI DA SOLE

 

Sentiero Antonioli in veste invernale

Clicca qui per il menù e ulteriori info ->

 

 
(Visited 1 times, 1 visits today)
Feb
21
Dom
Malga Coleazzo
Feb 21 giorno intero

Domenica 21 febbraio 2021

Malga Coleazzo 2.137 m (Val Canè)

dav

Magnifica escursione in ambiente innevato, che si svolge in una delle più belle valli del Parco Nazionale dello Stelvio, a nord di Vione e della sua antica e caratteristica frazione di Cané, dove si estendono verdi prati costellati di tradizionali baite e boschi di larice che ricoprono le pendici del Monte Bleis, Mattaciul e Coleazzo. Tra queste panoramiche cime s’apre la Val di Cané, un gioiello naturalistico, con la sua ricca fauna, Inizieremo a camminare dopo il ponte sul Fiumecio (1.520 m) lungo il fondovalle, che poi lasceremo per seguire il sentiero nel bosco che ci condurrà prima alle baite di Chigol e, successivamente, su un dosso a pascolo dal quale arriveremo, con poca pendenza, alla Malga del Coleazzo (2.137 m), recentemente ristrutturata. Attorno larici secolari ed innanzi un vasto, splendido panorama: dai monti del Tonale alla Presanella, dalle innevate vette dell’Adamello sino alle Orobie settentrionali. Se le condizioni della neve lo consentiranno, rientreremo in direzione della Casa del Parco in località Cortebona e poi lungo il fondovalle, con magnifici panorami, fino al punto di partenza, chiudendo così lo spettacolare anello

Panorama dalla Malga Coleazzo

ITINERARIO ESCURSIONISTICO ADATTO A TUTTI

PUNTO DI PARTENZA: Canè DISLIVELLO: 600 m DIFFICOLTA’: EI (Escursionismo Invernale)
TEMPO DI PERCORRENZA: 6 ore + le soste  INTERESSI: PANORAMICO, NATURALISTICO  NOTE VARIE: PRANZO AL SACCO
EQUIPAGGIAMENTO     DA ESCURSIONISMO INVERNALE (CIASPOLE, ARTVA, BASTONI DA TREKKING, GIACCA A VENTO, GIACCA IN PILE, GHETTE, SCARPONI, GUANTI, COPRICAPO/FASCIA, OCCHIALI DA SOLE, ZAINO) MASCHERINA O BUFF, GEL DISINFETTANTE.

RITROVO BRESCIA PARCHEGGIO BS CENTRO A4 ORE 7:30

 

Scarica la locandina in pdf per ulteriori info ->

(Visited 12 times, 1 visits today)
Feb
28
Dom
Bivacco Saverio Occhi
Feb 28 giorno intero

Domenica 28 febbraio 2021 – Bivacco S. Occhi 2.047 m (Val Grande)

Il bivacco S. Occhi

Facile e stupenda escursione invernale che risale la Val Grande di Vezza d’Oglio, una delle valli più rinomate del Parco Nazionale dello Stelvio. L’inizio dell’escursione è nel bel mezzo di un fitto bosco, poi gli abeti e i larici si fanno sempre più radi sino a sparire completamente per permettere una visione totale della bella Valle aprendosi sulle alte vette che fanno da testata alla valle che e culmina nella cima Pietra Rossa. Passeremo dapprima da Malga Val Grande posta a quota 1.785 m (possibilità di sosta per chi è meno allenato), ultima costruzione all’interno della Valle, prima di giungere al Bivacco Occhi situato in località “Plas del l’Asen” a quota 2.047 m. Il rientro avviene per lo stesso sentiero di salita.

ITINERARIO ESCURSIONISTICO ADATTO A TUTTI

Testata della Val Grande
PUNTO DI PARTENZA: Canè DISLIVELLO: 750 m DIFFICOLTA’: EI (Escursionismo Invernale)
TEMPO DI PERCORRENZA: 6 ore + le soste  INTERESSI: PANORAMICO, NATURALISTICO  NOTE VARIE: PRANZO AL SACCO
EQUIPAGGIAMENTO     DA ESCURSIONISMO INVERNALE (CIASPOLE, ARTVA, BASTONI DA TREKKING, GIACCA A VENTO, GIACCA IN PILE, GHETTE, SCARPONI, GUANTI, COPRICAPO/FASCIA, OCCHIALI DA SOLE, ZAINO) MASCHERINA O BUFF, GEL DISINFETTANTE.

RITROVO BRESCIA PARCHEGGIO BS CENTRO A4 ORE 7:00

 

Val Grande

Scarica la locandina in pdf per ulteriori info ->

(Visited 42 times, 1 visits today)
Mar
6
Sab
Week end sulla neve
Mar 6–Mar 7 giorno intero

Sabato 6 e Domenica 7 marzo 2021 – Week end in Valmalenco al cospetto del Piz Bernina e del Pizzo Scalino

L’alpe Campagneda

Un weekend sulla neve all’insegna dell’attività fisica, contatto con la natura e piacere della buona tavola, in Valmalenco, fra le più suggestive delle valli Lombarde. Avremo modo di camminare in un ambiente entusiasmante, raggiungendo l’Alpe Prabello, il 1° giorno (uno dei pascoli alpini più suggestivi della zona ai piedi del mitico Pizzo Scalino 3.323 m), e il lago di Campagneda posto a 2.490 m, praticamente al confine con la Svizzera o l’Alpe di Fellaria (2427m) attraversando il lago Campo Moro oppure l’Alpe Musella il 2° giorno, a seconda delle condizioni d’innevamento. Le escursioni sono alla portata di tutti, anche di chi non ha mai indossato le ciaspole. Il pernottamento è previsto al Rifugio Ca Runcash, in camerette da 4 posti, dove potremo gustare piatti tipici della Valtellina.

ITINERARI ESCURSIONISTICI ADATTI ANCHE A PRINCIPIANTI

EQUIPAGGIAMENTO     DA ESCURSIONISMO INVERNALE (CIASPOLE, ARTVA, BASTONI DA TREKKING, GIACCA A VENTO, GIACCA IN PILE, GHETTE, SCARPONI, GUANTI, COPRICAPO/FASCIA, OCCHIALI DA SOLE, ZAINO) MASCHERINA O BUFF, GEL DISINFETTANTE (asciugamani, ciabatte, vestiti di ricambio per la sera in rifugio).

Scarica la locandina in pdf per ulteriori info ->

QUOTA PARTECIPAZIONE: 120,00 €  (110,00 € CON GARDACANYON CARD)
La quota include mezza pensione in rifugio e servizio accompagnamento
(ISCRIZIONI CON CAPARRA DI 50,00 € ENTRO IL 28/02/21)
Alpe nei pressi del Rifugio Bignami
SONO ESCLUSI I COSTI DI TRASPORTO, BEVANDE E GLI EXTRA IN RIFUGIO
SI EFFETTUA AL RAGGIUNGIMENTO DI ALMENO 10 partecipanti
Ulteriori dettagli alla conferma iscrizione
RITROVI: BRESCIA PARCHEGGIO CASELLO AUTOSTRADA A4 BS CENTRO ORE 7:00

 

 

Rifugio Cristina
(Visited 4 times, 1 visits today)
Mar
14
Dom
Rifugio Alpe Piazza
Mar 14 giorno intero

Domenica 14 marzo 2021 Rifugio Alpe Piazza 1.830 m (Orobie Valtellinesi)

Percorso invernale adatto a tutti, molto suggestivo, che darà la possibilità di ammirare il corollario delle Alpi Orobie e delle Retiche, senza dimenticare che presso il rifugio Alpe Piazza sarà possibile fermarsi a gustare le prelibatezze culinarie della tradizione valtellinese. L’escursione si svolgerà nella Valle del Bitto che è una valle secondaria della Valtellina, incuneata nelle Alpi Orobie e fa parte del Parco delle Orobie Valtellinesi. Il percorso si snoda prima su sentiero, poi su strada innevata e dopo poco su mulattiera che, seguendo tornanti e bei traversi, sale al maggengo di Scoccia (1.445 m) e poi a Corte Grassa (1.614 m) e Corte Grande. A questo punto la pendenza diminuisce e ci immergeremo, per un breve tratto, nel bosco. Ammireremo l’alpeggio di Baitridana (1.670 m) e, successivamente a quello più grande dell’Alpe Piazza (1. 830 m) e, con un lungo e facilissimo traverso nel pascolo, arriveremo al rifugio. Dopo una sosta ristoratrice, potremo riprendere la salita al pascolo raggiungendo le casere e il Bivacco Legüi (2.000 m) da cui si gode una splendida vista. La discesa seguirà lo stesso tracciato percorso durante la salita, con qualche variante fuori traccia.

ITINERARIO ESCURSIONISTICO ADATTO A TUTTI

PUNTO DI PARTENZA: Albaredo DISLIVELLO: 700 m DIFFICOLTA’: EI (Escursionismo Invernale)
TEMPO DI PERCORRENZA: 5 ore + le soste  INTERESSI: PANORAMICO, NATURALISTICO  NOTE VARIE: PRANZO AL SACCO
EQUIPAGGIAMENTO     DA ESCURSIONISMO INVERNALE (CIASPOLE, ARTVA, BASTONI DA TREKKING, GIACCA A VENTO, GIACCA IN PILE, GHETTE, SCARPONI, GUANTI, COPRICAPO/FASCIA, OCCHIALI DA SOLE, ZAINO) MASCHERINA O BUFF, GEL DISINFETTANTE.

RITROVO BRESCIA PARCHEGGIO BS CENTRO A4 ORE 7:00

Scarica la locandina in pdf per ulteriori info ->

(Visited 1 times, 1 visits today)
Apr
25
Dom
Il sentiero delle streghe a Tignale
Apr 25 giorno intero

DOMENICA 25 aprile 2021 – il sentiero delle streghe (parco alto garda bresciano)

Bellissima e panoramica escursione ad anello che ci consentirà di esplorare l’entroterra di Tignale e di Tremosine, seguendo le tracce delle streghe che, secondo le tradizioni popolari, si riunivano nei luoghi difficilmente accessibili e più lontani dai centri abitati, per dedicarsi a riti magici, danze propiziatorie e preparazione di intrugli in grado di curare malattie o di procurare morte. Attraverseremo la forra scavata dal torrente San Michele per poi risalire tra vigneti e uliveti verso alcuni dei borghi di Tremosine osservando le splendide fioriture stagionali e i panorami sul Monte Baldo e sul lago di Garda. Percorreremo i sentieri scavati sui due fianchi delle pareti rocciose che racchiudono il torrente San Michele, con una breve deviazione a Campione, magari per un drink da asporto. Chiuderemo l’anello percorrendo gli stessi sentieri realizzati dagli abitanti per raggiungere il cotonificio ubicato a Campione, importante fonte di reddito fino alla prima metà del 1900.

Scarica la locandina per maggiori dettagli ->

(Visited 24 times, 1 visits today)
Mag
1
Sab
Antiche vie di Comunicazione in Valvestino
Mag 1 giorno intero

Sabato 01 maggio 2021 – Da Armo a Denai, passando per Magasa

Camminare nelle solitarie foreste della Valvestino è sempre un’esperienza gradevole ed affascinante. L’escursione ad anello che parte dal piccolo e solitario villaggio di Armo, prosegue attraversando il torrente Armarolo, lasciando i sentieri segnati, percorrendo quello che sicuramente era l’antico percorso utilizzato dai montanari per spostarsi da un villaggio all’altro. Il risveglio del bosco dopo il rigore invernale, i profumi ed i colori delle nuove fioriture, i panorami particolari, saranno dettagli che ci accompagneranno nel corso della nostra escursione. Arrivo a Magasa dove effettueremo un piccolo break prima di proseguire la salita per la località “camin di Vott”, dove effettueremo la pausa pranzo negli stupendi pascoli al cospetto del monte Tombea. Durante la pausa, per i più intraprendenti, possibilità, aggiungendo mezz’ora tra andata e ritorno, di acquistare prodotti caseari di malga, fra i quali il mitico formaggio Tombea. Rientro da facile mulattiera in discesa fino alla località “Pont franat”, dove potremo rinfrescarci piedi a gambe nelle fresche e limpide acque del torrente Armarolo, per poi chiudere l’anello, non prima di aver dato un’occhiata alla suggestiva chiesa di Armo (dedicata al culto dei santi Simone e Giuda e alla sua piccola piazza battezzata “Obbedisco”, in onore dei mille di Garibaldi, che più di 150 anni fa passarono e soggiornarono, per questi borghi.

RITROVI: PARCHEGGIO CASELLO A4 BS CENTRO ORE 7:00
BAR ANGOLO23 A NOZZA DI VESTONE ORE 7:45

Scarica la locandina per maggiori dettagli ->

 

Sentiero verso Magasa
fienile con tetto in grano in località Denai

 

 

 

 

 

 

 

 

Vista sul Monte Baldo
cascina Vott

 

 

 

 

 

 

 

Le limpide acque del torrente Armarolo
Il mitico “gioiello” della Valvestino
(Visited 19 times, 1 visits today)
Mag
2
Dom
Creste del Forametto 1.345 m
Mag 2 giorno intero

Domenica 02 maggio 2021: Monte Forametto

Quella del Monte Forametto (1.345 m) è una cima molto panoramica anche se meno frequentata, raggiungibile seguendo un’aerea cresta rocciosa. Noi percorreremo un sentiero ad anello, partendo nei pressi del ristorante Colomber dalla località Selva e risalendo la valle di Sur, sulla sponda sinistra del torrente Barbarano. Camminando in boschi di carpini, faggi e roverelle, raggiungeremo la cascina Pozze e Gardoncino per poi intraprendere l’avventuroso sentiero che richiede passo sicuro e assenza di vertigini fino in vetta, ricca di guglie e pinnacoli, tipici delle rocce calcaree. L’ambiente selvaggio e brullo regala migliaia di colorate fioriture, tipiche del terreno basico e il panorama non è da meno: dal lago di Garda al Guglielmo, dal Blumone, fino all’Adamello. In discesa punteremo verso il passo denominato “Buco del Tedesco” e passeremo sotto le parteti d’arrampicata delle Marmere, fino al rifugio Pirlo (eventuale facoltativo ristoro), dal quale continueremo la discesa fino a raggiungere l’altro versante della Val di Sur e rientrare alle auto.

 

Le creste delle Marmere
PUNTO DI PARTENZA: San Michele      TEMPO DI PERCORRENZA: 6 ore + le soste
DIFFICOLTA’: E (percorso escursionistico) EE le creste        DISLIVELLO: 900 m
INTERESSE: PANORAMICO, NATURALISTICO,                        NOTE VARIE: PRANZO AL SACCO
EQUIPAGGIAMENTO: NORMALE DA ESCURSIONISMO, SCARPONI DA MONTAGNA (ALTI ALLA CAVIGLIA), GIACCA A VENTO, ZAINO, FELPA IN PILE, MAGLIETTA TRASPIRANTE, CREMA SOLARE, mascherina – occhiali – gel disinfettante. CONSIGLIATI I BASTONCINI DA TREKKING.
RITROVI: PARCHEGGIO CASELLO A4 BS CENTRO ORE 7:30
CAFFE’ VALENTINO ROE’ VOLCIANO ORE 8:00
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: 15,00 € (10,00 € per i possessori di GardaCanyon Card)  
SONO ESCLUSI I COSTI DI TRASPORTO

Scarica la locandina in pdf per ulteriori info ->

Rifugio Pirlo allo Spino
(Visited 1 times, 1 visits today)
Mag
9
Dom
Cima Sclape e Punta Molvina
Mag 9 giorno intero
Sentiero per cima delle Sclape (immagine tratta da www.sentieridimontagna.it)

Domenica 09 maggio 2021: Cima delle Sclape e Punta Molvina

Splendido percorso panoramico e non convenzionale, che ci porterà sulla cresta che divide le due valli principali che costituiscono il territorio di Tremosine: la famosa val di Bondo e la più “selvaggia” val di S. Michele, tra sentieri e tracce della Prima guerra mondiale. Scopriremo due cime poco frequentate lungo lo spartiacque che separa l’alveo dell’ex Lago di Bondo, dalla Valle di San Michele e avremo un’ampia visuale sul territorio del Parco dell’Alto Garda Bresciano. La Cima delle Sclape è una montagna erbosa e boscosa con affioramenti dolomitici, si eleva tra la Punta Molvina e la Bocca di Fobia (o Fobbia) ed è la sommità più elevata della costiera che divide la Valle di San Michele dalla Val di Bondo. La

Panorama sul Baldo da Cima delle Sclape

Punta Molvina è compresa fra la Cima delle Sclape e la Bocchetta di Nansesa, anch’essa erbosa con affioramenti dolomitici, sul cui versante occidentale presenta numerosi resti di mulattiere e caverne di guerra.

Punto di partenza: Malga Prà delle Noci   Dislivello: 900 m

Tempo di percorrenza: 6 ore + le soste    Interessi: storico, panoramico, naturalistico

Note varie: pranzo al sacco                             Difficoltà: E Escursionistico + EE le creste

sentiero per Punta Molvina (immagine tratta da www.sentieridimontagna.it)
EQUIPAGGIAMENTO: NORMALE DA ESCURSIONISMO, SCARPONI DA MONTAGNA, GIACCA A VENTO, ZAINO, FELPA IN PILE, MAGLIETTA TRASPIRANTE, CREMA SOLARE, mascherina – occhiali – gel disinfettante. CONSIGLIATI I BASTONCINI DA TREKKING.
BRESCIA PARCHEGGIO CASELLO A4 ORE 7:00
ROE’ VOLCIANO CAFFE’ VALENTINO ORE 7:30
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: 15,00 €
(10,00 € per i possessori di tessera GardaCanyon Card)  
SONO ESCLUSI I COSTI DI TRASPORTO

Scarica la locandina in pdf per ulteriori info ->

(Visited 33 times, 1 visits today)
Mag
15
Sab
Il meraviglioso mondo delle api
Mag 15 giorno intero

Sabato 15 maggio 2021
Escursione sui monti di Botticino

Interessantissima escursione sui monti vicino a Brescia alla scoperta di fioriture e biodiversità, in luoghi apparentemente antropizzati da rendere gli aspetti naturalistici del tutto inaspettati, ma per questo, ancora più sorprendenti. Osserveremo la moltitudine dei colori dei fiori, tipici di questo periodo e di un ambiente calcareo qual è il versante sud-ovest del monte Maddalena, che è già praticamente terreno carsico. A suggellare il fascino di questa escursione, andremo a visitare l’apicoltore Lodovico e le sue api, che ci immergeranno nel loro magico mondo, facendoci scoprire lo strettissimo connubio fra l’esistenza di questi incredibili ed importantissimi insetti e la qualità dell’ambiente. Ovviamente, sarà possibile degustare  tutti i prodotti dell’alveare: dal miele (di ogni genere), al favo, dall’idromele alla pappa reale, fino all’aceto di miele. E quest’anno anche il mitico olio del Sampì, alle cui sublimi proprietà organolettiche contribuiscono le api.

Clicca qui per vedere la locandina e ulteriori dettagli ->

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: 20,00 € (15 € per i possessori di GardaCanyon card)
SONO ESCLUSI I COSTI DI TRASPORTO
RITROVO: BRESCIA PARCHEGGIO CASELLO AUTOSTRADA BS CENTRO ORE 9:00
Panorama dai monti di Botticino
Il lago di Garda visto dal Monte Fratta

 

 

 

 

 

Scultura in ricordo dei partigiani periti sui monti di Botticino
Il signor Lodovico e le sue api

 

 

Le api del Sampì
La piana di Botticino vista dal Monte Paina

Il signor Lodovico al lavoro

 

(Visited 24 times, 1 visits today)