Calendario Escursioni

Visualizzazioni 11.531
Nov
10
Dom
Festa d’autunno
Nov 10 giorno intero

Domenica 10 novembre 2019

Festa d’autunno in Val Degagna

Santuario Madonna di Roane

Per festeggiare insieme la chiusura del calendario escursionistico 2019, abbiamo programmato un’uscita adatta a tutti, in un ambiente altamente suggestivo, seguendo antiche vie di comunicazione, attraverso vecchi pascoli e maestosi boschi, che in autunno mostrano la tavolozza di tutti i loro caldi colori.  Inizieremo la nostra escursione dal caratteristico villaggio di Eno, per poi seguire una piacevole stradina fino alla località la Motta e, da qui, percorrendo le oramai esili tracce di un’antica mulattiera, raggiungeremo il passo Cavallino della Fobbia e, in breve, la locanda Perlonc, ove ci attenderà un prelibato pranzo a base di piatti tipici della cucina locale. Terminato il pranzo partiremo alla volta del piccolo santuario della Madonna di Roane, posto in posizione dominante sull’alta Val Degagna.  Con percorso a mezzacosta raggiungeremo poi la località “il Santellone”, dalla quale seguendo l’antica mulattiera che collegava Eno con Treviso (oramai divenuta sentiero), torneremo al piccolo villaggio di Eno.

 ITINERARIO ESCURSIONISTICO ADATTO A TUTTI

 

PARTENZA: Eno (BS)     DISLIVELLO: 470 m      TEMPO DI PERCORRENZA: 4/5 ore

INTERESSI: ANTROPICO, NATURALISTICO, STORICO

NOTE VARIE: PORTARE PILA (ALLE ORE 16:00 NEL BOSCO C’E’ BUIO!)

EQUIPAGGIAMENTO: DA ESCURSIONISMO (ZAINO, SCARPONI O PEDULE DA ESCURSIONISMO, BASTONI DA TREKKING, GIACCA A VENTO, GIACCA IN PILE)      

 Scarica la locandina in pdf per ulteriori info ->

Visualizzazioni 29
Dic
21
Sab
AUGURI DI NATALE @ bar angolo 23
Dic 21 giorno intero

Sabato 21 dicembre 2019 (ore 20:15)

IL 2019 STA VOLGENDO AL TERMINE

SABATO 21 DICEMBRE ALLE ORE 20:15

I SIMPATIZZANTI ED AMICI

DI GARDACANYON SI TROVANO

AL BAR ANGOLO 23 DI NOZZA DI VESTONE

PER SCAMBIARSI GLI AUGURI

VI ASPETTIAMO

Apericena e proiezione delle immagini del 2019

E’ RICHIESTA CORTESE CONFERMA

ai numeri 3484452357 nicola o 3388328830 paola

Visualizzazioni 68
Gen
5
Dom
Ciaspolata con lo chef
Gen 5 giorno intero

Domenica 05 gennaio 2020
Escursione invernale e pranzo al Rifugio Malga Corva a Cima Rest

Verso Malga Tombea

Un’abbinata da non perdere: meravigliosa escursione con le ciaspole nella magica Valvestino dove scopriremo insieme l’ambiente invernale, unendo il piacere di camminare in sicurezza sul soffice e candido manto nevoso, ad un succulento e sfizioso pranzo, preparato da uno chef di tutto rispetto, che ci farà degustare le sue rinomate prelibatezze. L’escursione, adatta a tutti, durerà circa 4 ore (dislivello salita 600 m). Il pranzo, presso il rifugio Malga Corva, immerso in una splendida faggeta secolare, si terrà al termine dell’escursione (orientativamente verso le ore 13:30). Concluso il pranzo, in 10 minuti, si torna alle auto per fare rientro a casa, previsto per le ore 18.

Dirige l’escursione la Guida Alpina Paolo Preti.

La faggeta e al centro, il Rifugio Malga Corva
MINIMO 20 partecipanti.         Ulteriori dettagli alla conferma iscrizione
RITROVI: BRESCIA PARCHEGGIO CASELLO AUTOSTRADA BS CENTRO ORE 7:00
VESTONE BAR ANGOLO23 ORE 7:30
POSSIBILITA’ DI NOLEGGIO CIASPOLE (5,00 € / PERSONA)
Le guide si riservano di modificare la meta, in base alle condizioni meteo e di innevamento
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: 35,00 €  (CON CAPARRA DI 10,00 € ENTRO IL
02 GENNAIO 2020) SONO ESCLUSI I COSTI DI TRASPORTO
EQUIPAGGIAMENTO DA ESCURSIONISMO INVERNALE: CIASPOLE, BASTONI DA TREKKING, ZAINO, GIACCA A VENTO, GIACCA IN PILE, GHETTE, SCARPONI, GUANTI, COPRICAPO OCCHIALI DA SOLE
Sentiero Antonioli in veste invernale

Clicca qui per il menù e ulteriori info ->

 

 
Visualizzazioni 234
Apr
11
Sab
Trekking dal Lago d’Idro al Lago di Garda
Apr 11–Apr 13 giorno intero

Trekking dei due laghi

Da sabato 11 a lunedì 13 aprile 2020

Vista del Monte Tombea

Per chi non vuole trascorrere la Pasqua in modo sedentario e classico, proponiamo un magnifico quanto inusuale trekking, dal Lago d’Idro al Lago di Garda, che tocca piccoli borghi (di un antico fascino contadino), vallate solitarie e una natura incontaminata. Il percorso scavalca la dorsale dei monti che circondano e incastonano la Valvestino, regalando indimenticabili panorami su entrambi i laghi e consente di ripercorrere molti tratti delle vie di collegamento tra gli antichi insediamenti, in parte ancora attivi e popolati. Il percorso è stato appositamente studiato per mostrare le eccezionali peculiarità del Parco dell’Alto Garda e la Valvestino. Il tutto senza tralasciare spazio a momenti di relax (come il wellness in hotel) e i gustosi piatti di cucina tipica nei rifugi.

lago di Garda visto dalla Valvestino

Partenza: Ponte Caffaro – Arrivo: Limone del Garda

Difficoltà : Escursionistica

Punto di ritrovo : PARK BAR PIT STOP TORMINI DI SALO’ ORE 6:00

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE 240 € (trasporti esclusi)

MINIMO 6 MASSIMO 12 partecipanti  –  ISCRIZIONI ENTRO 30 MARZO con caparra di 50 €

I caratteristici “fienili” (case con il tetto di paglia) di Cima Rest

Scarica la locandina in pdf per ulteriori info ->

 

 

 

 

Idromassaggio del centro wellness dell’albergo
Il rifugio Malga Corva
Visualizzazioni 776
Mag
1
Ven
c.A.m.M.iniamo sugli Appennini
Mag 1–Mag 3 giorno intero

Da venerdì 01 a domenica 03 maggio 2020

Il cammino di S. Benedetto

Abbazzia di S. Benedetto

Il Cammino di San Benedetto è un percorso di 310 chilometri, suddiviso in 16 tappe, da Norcia, alle propaggini dei Monti Sibillini, a Subiaco, nell’alta valle dell’Aniene, fino a Cassino, nella valle del Liri, attraversando i luoghi più significativi della vita di san Benedetto da Norcia. 16 tappe attraverso sentieri, carrarecce, e strade a basso traffico, percorrendo valli e monti delle splendide Umbria e Lazio. Noi effettueremo le 4 tappe centrali più escursionistiche, per altrettanti giorni di Cammino, toccando pochissimo asfalto. Da Rocca Sinibalda e Castel di Tora, posti sul tranquillo e pittoresco lago del Turano, toccheremo deliziosi ed accoglienti piccoli centri nei Monti Lucretili: Pozzaglia, Orvino e Mandela. Scesi poi nella Valle dell’Aniene,

Laghetto di S. Benedetto a Subiaco

raggiungeremo Subiaco, luogo fondamentale nell’esperienza benedettina. Qui si coniugano spiritualità, storia, arte e natura. Nel Sacro Speco vi fu pellegrino San Francesco d’Assisi e vi operarono numerosi artisti del Trecento. La zona fu importante per l’antica Roma, come facilmente intuibile dalle numerose testimonianze visibili lungo il tracciato (acquedotti, archi, ville, ecc.). Ogni tappa sarà una piacevole scoperta. Con la lentezza permessa dal viaggiare a piedi, si scoprirà il cuore di un’Italia bellissima e sconosciuta e si potrà anche vivere

un’intensa esperienza spirituale. Il trekking è alla portata di tutti, anche se in

qualche tratto un po’ di esperienza nell’andare per monti non guasta.

1° giorno: Rocca Sinibalda –Castel Tora-Orvino (D: 890 m; 18 km; Diff.: E; T:5 h)
2° giorno: Orvino – Mandela/Marano Equo (D: 540m; 30 km; Diff.: E; E:7 h)
3° giorno: Marano Equo – Subiaco – S. Scolastica (D: 400 m ; 23 km ; Diff.: E ; T:6h)

Il trekking sarà effettuato al raggiungimento del numero minimo di 10 partecipanti.

ISCRIZIONI ENTRO E NON OLTRE IL 15/04/2020 con caparra di 50,00 €

 

 

Scarica la locandina in pdf per ulteriori info ->
Visualizzazioni 27
Mag
30
Sab
c.A.m.M.iniamo in alta Provenza (Francia)
Mag 30–Giu 2 giorno intero

Da sabato 30 maggio a martedì 02 giugno 2020

Trekking nelle “georges du Verdon”

Un entusiasmante trekking nel Parco Naturale Regionale del Verdon, lungo sentieri che si insinuano fino in fondo al canyon e che entrano in profonde insenature nella roccia, scavate dall’incessante lavorio delle acque; un viaggio “nel cuore della terra” che ci permetterà di ammirare le pareti di calcare compatto sulle quali sono state scritte pagine fondamentali di storia dell’arrampicata e di immergerci nelle acque cristalline del Verdon e un viaggio tra storia, tradizioni, colori e profumi che ci darà la possibilità di visitare antichi borghi medioevali circondati da distese interminabili di lavanda.

ITINERARIO PER ESCURSIONISTI (alcuni tratti EE)

1° GIORNO: Trasferimento in auto a LA PALUD con sosta sulla Costa Azzurra per il pranzo – Itinerario
Turistico/escursionistico con visita ai paesi di Castellane e Rougon. Strada panoramica con vedute sulle
pareti d’arrampicata e sul Verdon. Arrivo e sistemazione nel rifugio Chalet de la Maline
2° GIORNO: RIFUGIO CHALET DE LA MALINE – SENTIERO MARTEL
Dislivello salita: 350 m / discesa: 600 m Lunghezza: 14,5 km Tempo di percorrenza: 6/7 ore
3° GIORNO: RIFUGIO CHALET DE LA MALINE – SENTIERO DE L’IMBUT
Dislivello salita: 400 m / discesa: 400 m Lunghezza: 9,5 km Tempo di percorrenza: 5/6 ore
4° GIORNO: Trasferimento a Greoux-les-Bains famoso per le terme – visita al castello – mercato dei produttori
Tour sulla via della lavanda GREOUX-LES-BAINS – VALESOLE – RIEZ – Visita a caratteristico paese
di Moustiers Sainte (200 m dislivello/1h) e rientro in Italia (eventuale sosta lungo il rientro per la cena)

Il trekking sarà effettuato al raggiungimento del numero minimo di 10 partecipanti.

ISCRIZIONI ENTRO E NON OLTRE IL 30/04/2020 con caparra di 50,00 €

sentier martel
sentier imbut

 

 

 

 

 

 

 

Scarica la locandina in pdf per ulteriori info ->

Visualizzazioni 18
Ago
12
Mer
Trekking delle Dolomiti Friulane
Ago 12–Ago 16 giorno intero
Torre del Cridola

Dal 12 al 16 agosto 2020
Trekking alla scoperta delle dolomiti friulane e la diga del Vajont

Un meraviglioso trekking guidato.

5 giorni che consentiranno di scoprire l’ambiente incontaminato delle Dolomiti Friulane.

 

Bivacco Perugini e campanile di Val Montanaia

Magnifico percorso ad anello, nel parco delle Dolomiti Friulane che sono state dichiarate dall’UNESCO, patrimonio naturale dell’Umanità nel giugno 2009.  Il Parco delle Dolomiti Friulane è un vero e proprio paradiso per l’escursionismo di tipo naturalistico e panoramico, attività garantite da un’adeguata rete di sentieri e da un buon numero di strutture d’appoggio. Il percorso, privo di particolari difficoltà tecniche, si svolge in 4 tappe, con pernottamento ai rifugi Pacherini, Giaf, Padova e Pordenone passando dal famoso campanile di Val Montanaia, alpinisticamente noto come urlo di pietra. Ulteriore spunto di interesse é la giornata conclusiva relativa alla visita della diga del Vajont per conoscere, e non dimenticare, la storia della tragedia omonima avvenuta il 9 ottobre 1963, che causò più di 2000 morti. Una vacanza all’insegna del cammino, con interessi panoramici, geologici, naturalistici e storici. E, perché no, per gustare l’ottima cucina friulana.

Difficoltà : Escursionistica

1° GIORNO: parcheggio Rifugio Pordenone-Rifugio Pacherini Dislivello:1000 m Tempo: 7 ore
2° GIORNO: Rifugio Pacherini-Rifugio Giaf Dislivello: 820 m Tempo: 6 ore
3° GIORNO: Rifugio Giaf-Rifugio Padova Dislivello: 980 m Tempo: 7 ore
4° GIORNO: Rifugio Padova-Rifugio Pordenone Dislivello: 1050 m Tempo: 6 ore
5° GIORNO: Escursione alla diga Del Vajont e Monte Toc Difficoltà: T Dislivello Trascurabile Tempo: 3 ore
Gruppo dei Monfalconi

Punti di ritrovo : PARK CASELLO AUTOSTRADA A4 BS CENTRO ORE 6:00

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: 300,00 €

(250 € per chi volesse fare solo i primi 4 giorni)

ISCRIZIONI ENTRO il 31.07.20 con caparra di 50,00 €

 

N.B.: LA QUOTA COMPRENDE IL SERVIZIO GUIDA FORNITO DALL’ACCOMPAGNATORE DI MEDIA MONTAGNA ED IL COSTO DELLA MEZZA PENSIONE IN RIFUGIO. SONO ESCLUSI I COSTI DI TRASPORTO (CON MEZZI PROPRI), LA VISITA GUIDATA ALLA DIGA DEL VAJONT E GLI EXTRA IN RIFUGIO

scarica la locandina in pdf per ulteriori info ->

Antelao sbuca tra i Monfalconi

 

Rifugio Flaiban-Pacherini
Visualizzazioni 46